Monthly Archives: ottobre 2013

ROMA. AL TUSCOLANO, LA PRIMA CASA SALUTE DI QUARTIERE

Shaker, Pensieri senza dimora

«La salute è un valore non negoziabile», afferma Antonio Calabrò, consulente del reparto di Cardiologia del Fatebenefratelli, che da otto anni gestisce un ambulatorio di strada per immigrati irregolari a Don Bosco. Ora è anche il direttore sanitario del nuovo Centro Medico NSL (Nostra Signora di Lourdes), inaugurato martedì 29 ottobre in viale Spartaco 132,  al Tuscolano con la presenza di Rita Cutini, assessore al Sostegno sociale e sussidiarietà di
continua ...

VIOLENCE IN TRANSIT

Shaker, Pensieri senza dimora

Violenza giovanile nelle aree di transito: ‘Violence in transit’, questo il progetto europeo realizzato dal partenariato costituito da On The Road Onlus, Europe Consullting Onlus, EAPN Portugal, Fondazione APIP – Acam, con il sostegno di Ferrovie dello Stato Italiane e dell’OSCE.  Venerdì 4 ottobre, presso lo Spazio Europa di Roma la conferenza finale del progetto Violence in transit. Il progetto ha preso in esame, in particolare, le stazioni di Pescara Centrale, in Italia,
continua ...

ROMA, ‘BARBONI’ IN CASA

Shaker, Pensieri senza dimora

Un preoccupante fenomeno che finora non è stato osservato è il “barbonismo domestico“, ossia lo stato in cui si trovano per lo più persone anziane, che hanno casa, ma hanno perso i contatti con i parenti e che vivono in condizioni di degrado. Di casi dal 2002 ad oggi ne sono stati segnalati 400, ma il fenomeno è in aumento. A portarlo in luce, è stata una ricerca, del sociologo
continua ...

BASTA MORTI NEL MEDITERANNEO, SERVONO MISURE STRAORDINARIE

Centro Astalli

Davanti all’ennesima tragedia nel Mediterraneo la Commissione europea e i Governi nazionali non rimangano inerti. A due giorni dall’ultima tragedia del mare, ci ritroviamo a contare le vittime dell’ennesimo naufragio nel Mediterraneo. In queste ore Lampedusa raccoglie un tragico bottino. Il bilancio di più di 80 morti pare destinato a salire. Cinquecento i naufraghi a largo di Lampedusa tra cui 30 bambini. “Neanche più un morto nel Mediterraneo” il monito di papa
continua ...