VOLONTARIATO AL BINARIO 95, IL RACCONTO DEGLI STUDENTI

Il sabato, al Binario 95, vengono spesso a trovarci gli studenti della scuola media Alfieri-Lante della Rovere, di Roma, per passare qualche ora assieme agli ospiti del centro di accoglienza e svolgere attività di volontariato. Raccogliamo qui alcuni brevi contributi che raccontano l’importante esperienza di conoscenza e relazione che i ragazzi hanno condiviso.

notebook-1198156_640

Cari amici di Binario 95

Cari amici, se oggi la mia penna corre veloce sul foglio bianco è per ringraziarvi a nome di tutta la mia  scuola. Ci avete dato la possibilità di uscire dagli schemi egoistici che la società oggi ci impone a queste età semplicemente guardando chi è meno fortunato di noi  con occhi diversi. Anche se la mia realtà è lontana dalla vostra, siete riusciti a farmi comprendere cosa significhi ogni giorno per voi svegliarsi la mattina senza sapere cosa accadrà e quello che il destino vi riserva. Oggi come oggi sono vicina a voi e cercherò, in tutti i modi a me possibili, di aiutarvi.
Verrò a trovarvi.

Beatrice 2G

kitsch-974070_640

Un mercatino scolastico per raccogliere fondi

Cari amici, abbiamo scoperto Binario 95 in prima media quando Daniele è venuto a raccontarci la sua storia e a spiegarci la vostra realtà. L’idea di un centro di accoglienza ci ha subito colpite perché riesce a migliorare la vita di molte persone con poco e permette alle persone senza dimora di valorizzare i propri punti di forza. La nostra scuola ha aiutato molto il centro attraverso donazioni e attività come il mercatino di Natale. Anche noi ragazzi contribuiamo in prima persona. Entrando a Binario abbiamo subito avuto una sensazione di calore, dovuta all’accoglienza del posto e alla simpatia delle persone ospitate.
Speriamo di rivederci presto

Caterina e Giorgia 3E 

croissant-1191391_640

Colazione con i croissant al Binario 95

Il nostro primo pensiero di quel sabato è stato: “Oggi si va a Binario!”. Non sapevamo cosa aspettarci ma eravamo sicuri che sarebbe stata un’esperienza costruttiva e interessante. Abbiamo incontrato gli altri compagni e gli insegnanti della scuola al centro accoglienza e, insieme agli ospiti, abbiamo fatto colazione con cornetti, vari dolci e succhi che avevamo portato. Dopodiché ci siamo rimboccati le maniche: ci hanno divisi in due gruppi.
Il primo si è occupato della zona notte, lavando il pavimento e pulendo i vetri, mentre il secondo ha sistemato vari vestiti, catalogandoli e piegandoli.
Infine Rita, Romolo, Natalie e gli altri ospiti, ci hanno insegnato a fare dei lavoretti con la carta di loro invenzione.
Sono state 4 ore magnifiche ed emozionanti che ci hanno permesso di conoscere ed interfacciarci con una realtà diversa dalla nostra. Tra l’altro abbiamo compreso l’importanza di questo centro il quale aiuta molte persone bisognose a migliorare la propria vita, a trovare lavoro e a rialzarsi in piedi nei momenti più difficili.

Roberto e  Alessandro B 3E    

bookcase-335849_1280

Una proposta: lezioni di lingua al Binario 95

Questo sabato è stato molto speciale per le nuove conoscenze che abbiamo fatto e per aver visto l’aiuto che Binario 95 offre alle persone senza fissa dimora. Ho passato un sabato divertente sia con i miei amici che con le persone ospitate dal centro di accoglienza, ed abbiamo fatto molte attività.Siamo arrivati lì verso le 9.30 e, insieme, abbiamo fatto colazione e poi… subito a lavorare!
Ci siamo divisi in due gruppi, io facevo parte di quelli che pulivano le stanze del centro notturno; questa attività mi è piaciuta molto perché abbiamo imparato ad aiutare gli altri in qualsiasi modo. Quello che per noi può sembrare una piccola cosa per gli ospiti del centro è una cosa grande!
Alla fine abbiamo dato dei consigli per migliorare il Binario 95. Anche se per me va benissimo così, ho scritto di inserire, tra le attività. l’insegnamento delle lingue, affinché gli ospiti abbiano più opportunità di lavoro.
Questo sabato è stato INDIMENTICABILE! Vorrei fare più spesso questa esperienza e vorrei conoscere meglio le persone che frequentano il centro perché sono molto simpatici e spontanei.
A presto!

Julia 3E