Dalla mia finestra è la raccolta di 100 brevi racconti di ispirazione autobiografica, scritti da Valeria Farina per l’omonima rubrica dell’edizione on line di Shaker, Pensieri senza dimora. Primo giornale di strada scritto interamente da persone senza dimora, Shaker è nato dal laboratorio di scrittura creativa del Centro Polivalente per persone senza dimora Binario 95, che opera in locali concessi in comodato d’uso gratuito da Ferrovie dello Stato Italiane nell’ambito del Polo Sociale Roma Termini, finanziato da Roma Capitale.
Nella sua versione on line www.shaker.roma.it, il giornale presenta contributi che provengono anche da altri ambiti, per arricchire il confronto sui temi sociali con punti di vista e pensieri differenti.

TITOLO Dalla mia finestra
AUTORI Valeria Farina
COLLANA Storie
INTRODUZIONE di Alessandro Radicchi
Direttore Responsabile di Shaker, Pensieri senza dimora
FORMATO 12 cm x 19 cm
PAGINE 278
PREZZO € 10,00 + € 1,28 spedizione
ISBN 978-88-907637-7-9

ACQUISTA QUI IL LIBRO


Di seguito riproponiamo il pezzo con il quale iniziava la collaborazione di Valeria con il nostro giornale.

 

Dalla mia finestra… vedo il mondo!

Mentre scrivo trasloco: da casa di mia mamma a casa mia. Da un sesto piano ad un piano terra. Cambia la prospettiva, non solo fisicamente ma anche interiormente. Intorno ho parenti, amici ed un gatto che è fonte delle mie preoccupazioni! Ho avuto ciò che scientificamente si chiama ependimoma – che come nome dovrebbe spaventare meno! – ma altro non è che un tumore al cervello, fortunatamente il mio benigno! Ora da quel punto di vista sto bene ma gli interventi che ho fatto hanno influito pesantemente sulla mia vita per cui sono costretta a fare molta riabilitazione e così, nel mentre, osservo gli eventi. Mi pongo molte domande ed ho molte poche risposte, motivo per cui osservare, ascoltare ed elaborarci sopra, mi aiuta a elaborare delle opinioni. La mia vita è piuttosto schematica e ripetitiva, rispetta una rigida tabella di marcia: una delle poche certezze che ho al momento. L’unica cosa che lascio libera di librarsi in voli pindarici, è la testa. Motivo per cui penso molto; motivo per cui scrivo molto. Probabilmente non ho mai avuto così tanto tempo a disposizione: sebbene sia fisicamente impegnata in diverse – e molte! – attività, la mente è libera di muoversi, scivolare, indagare, accarezzare i pensieri. E quindi eccomi qui, a condividere questo spazio con voi, quando vorrete, se lo vorrete, per quanto lo vorrete…

Ciao, io sono Valeria.

Valeria Farina