La fio.PSD è lieta di pubblicare per la prima volta un elenco delle Vie Fittizie ad oggi attive nelle medie e grandi città italiane (presenti oltre 200 città in tutte le Regioni). Si tratta di un elenco in progress e in continua evoluzione… come le persone che seguiamo.

La Via Fittizia è la via dove certamente non vive nessuno de facto – essa in realtà non esiste – ma è l’unica via per molti poiché consente alle persone senza dimora di esistere.

L’iscrizione alla anagrafe comunale è un diritto soggettivo e non concessorio riconosciuto dal nostro ordinamento (Legge anagrafica, n. 1228 del 24.12.1954) a tutti i cittadini che ne hanno facoltà.

Pertanto, ogni Comune, per il tramite del proprio Ufficio Anagrafe – in qualità di ufficiale del Governo – tiene il Registro delle posizioni dei singoli, delle famiglie e delle convivenze nonché registra le posizioni relative alle persone senza dimora che hanno stabilito nel Comune il proprio domicilio.

Nello specifico infatti la persona senza tetto o senza dimora è certamente colei che, essendo priva di una abitazione, si sposta con frequenza nel territorio comunale senza riuscire ad indicare un indirizzo da riportare agli atti anagrafici. Ma il nostro ordinamento prevede per questa specifica categoria di cittadini due possibilità:

  • stabilire la residenza nel luogo del proprio domicilio ovvero nel Comune in cui la persona vive di fatto e, in mancanza di questo, nel Comune di nascita ( 223 del 30.05.1989)
  • fissare la residenza in una via fittizia territorialmente non esistente ma equivalente in valore giuridico (Circolare Istat n. 29/1992)

La via fittizia consente di fare richiesta dei seguenti documenti:

  • carta di identità
  • tessera sanitaria
  • permesso di soggiorno
  • fine pena
  • rinnovo permesso di soggiorno

Dunque, ogni prassi discrezionale, quale la titolarità di un rapporto di lavoro, la disponibilità di una abitazione, i legami familiari, imposte da alcune amministrazioni per ottenere la residenza, è di fatto arbitraria e viola la legislazione nazionale

http://www.fiopsd.org/la-residenza-un-diritto/

 

Autore: fio.PSD