RIFLESSIONI E OPINIONI PERSONALI SUL DIRITTO AL VOTO

Shaker, Pensieri senza dimora

Shaker

Interviste alle persone senza dimora realizzate all’interno della campagna ‘Se mi guardi ti voto’. Chi si reca al voto? Spinto da quale motivazione? Riflessioni e opinioni personali sul diritto al voto. Materiali multimediali realizzati dagli Inviati di strada di Shaker su www.youtube/binario95tv

 

Vai a votare?

Generalmente sì.

Perché? 

Per esprimere il mio parere politico.

Quali difficoltà incontri?

Nessuna difficoltà.

Pensi che esercitare questo diritto sia importante? Perché?

La libertà d’espressione è sempre importante, è democratica e puramente individuale, ci impone delle scelte, giuste o sbagliate che esse siano, senza che nessuno interferisca sul nostro pensiero e scelta politica.

Anna Maria Lo Presti


 

Vai a votare? 

Forse sì, per la democrazia.

Perché?

È importante per cercare di cambiare le cose, ma è utopia. Per noi non cambia niente.

Quali difficoltà incontri?

La disinformazione.

Come pensi si possa partecipare alle decisioni prese all’interno della nostra società?

Non so.

Carlo Mazzioli


 

 

Vai a votare?

Questa volta mi piacerebbe partecipare al voto.

Perché?

Perché penso sia importante prendere una posizione su come vanno le cose nel nostro Paese.

Quali difficoltà incontri?

Mi dovrebbe arrivare il certificato elettorale, vado al Patronato al quale sono iscritto e mi faccio dire come ottenerlo.

Pensi che esercitare questo diritto sia importante? Perché?

È importante esercitare il diritto al voto di questi tempi, la politica deve essere una cosa di tutti.

Come pensi si possa partecipare alle decisioni prese all’interno della nostra società?

Per partecipare alle decisioni prese all’interno della nostra società, ci vuole l’impegno. Poter partecipare alla vita politica è un principio basilare nella società. Con il voto tu esprimi un tuo impegno, che viene valutato e giudicato dalla collettività. Esprimi sempre con il diritto al voto te stesso: ti fai coinvolgere dalle decisioni, che non vengono più espresse da un minoranza, ma da parte di tutto il popolo. Dobbiamo pronunciarci su come portare avanti i cambiamenti.

Daniele Lucaroni


 

Vai a votare?

Purtroppo sì.

Perché?

Perché sicuramente oltre ad essere un diritto, mi sembra giusto che io possa decidere di scegliere chi mi ispira più fiducia.

Quali difficoltà incontri?

Fino ad oggi non ne avevo mai incontrate perché avevo un indirizzo. Ora risiedo in via Modesta Valenti e non so ancora dove devo andare.

Pensi che esercitare questo diritto sia importante? Perché?

Sì, in fin dei conti: votare è una cosa importante, perché abbiamo tutti il diritto di poter esprimere delle idee.

Come pensi si possa partecipare alle decisioni prese all’interno della nostra società?

Che ognuno di noi possa esprimere una sua idea su ciò che pensa della società ed avere altre alternative da proporre.

Gianfranco Bonelli


 

Vai a votare?

Sì.

Perché?

Perché ancora può esistere vera democrazia.

Quali difficoltà incontri?

Voglio essere più informato.

Giovanni Pulia


 

Vai a votare?

Sì, intendo andare a votare.

Se sì, perché?

È un diritto di tutti e di nessuno.

Quali difficoltà incontri?

Non ho la scheda elettorale e non posso votare.

Come pensi si possa partecipare alle decisioni prese all’interno della nostra società?

Con il cambiamento radicale di tutto il potere, la massa a zero, pulire lo zerbino, dare un taglio.

Massimo Consalvi