Nel Signore degli Anelli (di J. R. R. Tolkien) si costituisce una strana Compagnia, formata da esseri di razze diverse, religioni diverse e con culture diverse. È un gruppo che ha un obiettivo in comune: distruggere “l’unico anello”. Sarà Frodo Baggins, il portatore dell’anello, ad assumersi questa responsabilità, ma è consapevole di non poterci riuscire da solo. Giungendo nei pressi delle miniere di Moria la compagnia si trova a dover dirimere un enigma per poter continuare la sua missione: “Dite amici ed entrate” recita l’incisione in elfico sulla porta d’accesso alle gallerie.

Ebbene cari lettori, il compito che è stato affidato a Shaker è di portare l’anello (nello specifico “dare voce a chi non ha voce”), mentre a voi è chiesto di condividere con noi questo lungo viaggio. Di cosa hanno bisogno Shaker e l’associazione “Amici di Binario 95” per proseguire nelle loro attività? Di AMICI!

Non semplici persone che conoscano la nostra realtà, ma bambini, ragazzi, uomini e donne che vogliano aiutarci lungo la strada “a portare l’Anello” e che desiderino instaurare con noi e con i nostri ospiti un rapporto vero e sincero di amicizia. In questo modo ci aiuterete nel nostro percorso perché, da soli, “è difficile portare questo fardello”.
Non vi preoccupate se vi sentite inadeguati e se avete alcune perplessità potrete sempre condividerle con noi, soprattutto vi renderete conto che dietro quella “porta” ci sono persone che stanno aspettando proprio voi per cercare di ripartire.

Vi sembra impossibile? Pensate che esagero? Non vi chiedo di fidarvi, vi consiglio di passare a trovarci. Conoscerete altri amici che hanno scelto di condividere parte del loro percorso di vita con noi: sono studenti delle scuole elementari, delle scuole medie e superiori, universitari, lavoratori e pensionati. Ma soprattutto vi consiglio di varcare quella soglia per conoscere i nostri ospiti: persone uniche e speciali come tutti noi che sono riusciti a chiedere aiuto per cercare di rimettersi in gioco e hanno bisogno di comunicare e confrontarsi con persone che vogliano semplicemente “esserci”. Passerete da una partita a carte, a una lettura condivisa, a parlare delle notizie del giorno o raccontarvi ciò che vorrete condividere.

Basta solo dire “Amici” e potrete entrare in questa esperienza che sicuramente cambierà la vostra vita.
Vi aspetto e vi aspettiamo… non esitate a bussare!

Signore degli anelli

Una scena tratta dal film Il Signore degli Anelli

“Grazie all’amico infine io percepisco la mia vita come storia. Una storia non è un semplice succedersi di eventi, ma è il filo che collega questi eventi tra loro. Senza un amico la vita assomiglia ad un libro le cui pagine siano state strappate e rimescolate a caso, è una vita senza una trama. Aiutandomi a riconciliarmi con il mio passato, rendendomi amabile il presente, l’amico mi proietta verso il futuro, mi permette di guardare avanti con speranza. Accanto all’amico vedo con più lucidità la meta ed ho la consapevolezza che il cammino sarà meno faticoso” (Don Fabio Bartoli).