CHI SEMINA T’ACCOGLIE 2019
BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI ORTI SOCIALI
Scadenza: 31 marzo 2019

PREMESSO CHE

• La Cooperativa Sociale Europe Consulting Onlus con sede in Roma, Viale dell’Università, 11, CF 05245181002, dispone, in comodato d’uso, di un terreno sito in Roma, a via Pettinengo n. 53;
• in questo terreno è in progetto la realizzazione di un Luogo della solidarietà chiamato “Villaggio 95”, in cui avviare una serie di iniziative di carattere sociale, tra cui la presa in carico e housing di persone in stato di marginalità, formazione al lavoro e agricoltura sociale;
• per la gestione delle attività degli orti sociali la Europe Consulting Onlus ha avviato una collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale Orti e Mestieri con sede in Roma, in via Carlo della Rocca n°21, CF. 97969460589 con cui svilupperà e condurrà le azioni dando vita ad un’aggregazione denominata Villaggio 95;
• a tal fine, Orti e Mestieri e Europe Consulting Onlus hanno deliberato di procedere in una prima fase all’assegnazione degli orti e successivamente, con gli assegnatari stessi, a determinare la forma del progetto e le modalità di gestione, nel rispetto delle regole comuni condivise;
• sono state pertanto individuate n. 26 parcelle ortive (orti) da assegnarsi in base al seguente bando affinché siano coltivate per un periodo di 12 mesi rinnovabili;
• come previsto dal “Regolamento degli Orti del Villaggio 95″, che sarà sottoscritto da ciascun assegnatario, a coloro che si candidano in forma singola sarà affidata una parcella da condividere con altri;

SI COMUNICA CHE

“Villaggio 95” apre il bando per l’assegnazione di “Orti sociali” con l’obiettivo di offrire a singoli o gruppi o associazioni di quartiere l’opportunità di sviluppare relazioni che rafforzino il senso di comunità all’interno della tenuta di Via Pettinengo.

SCOPO DELL’INIZIATIVA

Mediante la coltivazione degli orti, Villaggio 95 vuole promuovere la partecipazione e l’aggregazione, favorire lo sviluppo del senso di responsabilità e del “prendersi cura”, facilitare lo scambio delle conoscenze e delle competenze in un clima di convivialità, contrastare situazioni di solitudine, marginalizzazione e disagio in cui incorrono le persone, promuovere le attività di coltivazione amatoriale e la giusta attenzione al corretto utilizzo delle risorse e dei beni ambientali, con l’orientamento alle buone pratiche di coltivazione rispettose del territorio e della genuinità dei prodotti, promuovere attività culturali, formative, informative, ludiche e sportive, contribuendo in tal modo alla crescita culturale e civile della cittadinanza, valorizzare il quartiere mediante lo svolgimento – anche in collaborazione con altri soggetti pubblici e/o privati – di manifestazioni, iniziative, convegni, eventi sportivi, iniziative di solidarietà sociale. Per favorire gli obiettivi legati all’intergenerazionalità, parità di genere e multiculturalità, potranno essere assegnati uno o più orti a progetti di coltivazione condivisa da parte di enti del Terzo Settore operanti nei Municipi di riferimento.

REQUISITI

Possono richiedere l’assegnazione di una parcella ortiva i soggetti aventi i seguenti requisiti:
1) essere persone fisiche di maggiore età con domicilio nel Municipio IV o V;
2) essere Enti ed Istituzioni con sede nello stesso territorio, che abbiano avviato percorsi educativi o riabilitativi con un progetto strutturato;
3) non disporre nel territorio di fondi di proprietà, destinati alla coltivazione;
4) non aver avuto condanne penali per reati di mafia e/o contro l’ambiente o altri reati gravi
TERMINI E MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda per l’assegnazione di un orto deve essere presentata su apposito modulo entro e non oltre la mezzanotte del giorno 31.03.2019, all’indirizzo mail orti@villaggio95.it o Via posta all’indirizzo: Europe Consulting Onlus, Viale dell’università, 11 – 00185 Roma (farà fede il timbro postale).
Il richiedente deve compilare tutti i campi previsti dal modulo allegato, inclusa l’autocertificazione del domicilio, dello stato di famiglia e il consenso al trattamento dei dati personali. Al momento della compilazione della domanda è possibile indicare un nominativo di preferenza per la co-conduzione dell’orto.

ASSEGNAZIONE DEGLI ORTI

L’assegnazione sarà comunicata agli interessati presso i contatti indicati nella domanda nei giorni successivi alla scadenza del bando. Essa sarà determinata, ad insindacabile giudizio di Europe Consulting Onlus e Orti e Mestieri, sulla base delle seguenti categorie prioritarie:
• Gruppi di persone, enti no profit o associazioni del territorio
• Persone o enti con domicilio in prossimità del terreno
• Persone o enti con competenze professionali specifiche (agricole, idrauliche o manuali di vario tipo)
• Persone senza dimora e/o in condizione di marginalità sociale
• Pensionati titolari di pensione minima;
• Lavoratori precari e disoccupati e/o cassintegrati per un periodo inferiore all’anno;
• Persone con situazione di particolare svantaggio proprio o di persona convivente.
Le domande che non saranno accolte saranno inserite in una lista di attesa per eventuali disponibilità future in caso di defezione e/o integrazione di lotti aggiuntivi.
Prima di procedere con l’assegnazione, il richiedente viene reso partecipe dei significati riposti dai
con l’orientamento alle buone pratiche di coltivazione rispettose del territorio e della genuinità dei prodotti, promuovere attività culturali, formative, informative, ludiche e sportive, contribuendo in tal modo alla crescita culturale e civile della cittadinanza, valorizzare il quartiere mediante lo svolgimento – anche in collaborazione con altri soggetti pubblici e/o privati – di manifestazioni, iniziative, convegni, eventi sportivi, iniziative di solidarietà sociale. Per favorire gli obiettivi legati all’intergenerazionalità, parità di genere e multiculturalità, potranno essere assegnati uno o più orti a progetti di coltivazione condivisa da parte di enti del Terzo Settore operanti nei Municipi di riferimento.

REQUISITI

Possono richiedere l’assegnazione di una parcella ortiva i soggetti aventi i seguenti requisiti:
1) essere persone fisiche di maggiore età con domicilio nel Municipio IV o V;
2) essere Enti ed Istituzioni con sede nello stesso territorio, che abbiano avviato percorsi educativi o riabilitativi con un progetto strutturato;
3) non disporre nel territorio di fondi di proprietà, destinati alla coltivazione;
4) non aver avuto condanne penali per reati di mafia e/o contro l’ambiente o altri reati gravi

TERMINI E MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda per l’assegnazione di un orto deve essere presentata su apposito modulo entro e non oltre la mezzanotte del giorno 31.03.2019, all’indirizzo mail orti@villaggio95.it o Via posta all’indirizzo: Europe Consulting Onlus, Viale dell’università, 11 – 00185 Roma (farà fede il timbro postale).
Il richiedente deve compilare tutti i campi previsti dal modulo allegato, inclusa l’autocertificazione del domicilio, dello stato di famiglia e il consenso al trattamento dei dati personali. Al momento della compilazione della domanda è possibile indicare un nominativo di preferenza per la co-conduzione dell’orto.

ASSEGNAZIONE DEGLI ORTI

L’assegnazione sarà comunicata agli interessati presso i contatti indicati nella domanda nei giorni successivi alla scadenza del bando. Essa sarà determinata, ad insindacabile giudizio di Europe Consulting Onlus e Orti e Mestieri, sulla base delle seguenti categorie prioritarie:
• Gruppi di persone, enti no profit o associazioni del territorio
• Persone o enti con domicilio in prossimità del terreno
• Persone o enti con competenze professionali specifiche (agricole, idrauliche o manuali di vario tipo)
• Persone senza dimora e/o in condizione di marginalità sociale
• Pensionati titolari di pensione minima;
• Lavoratori precari e disoccupati e/o cassintegrati per un periodo inferiore all’anno;
• Persone con situazione di particolare svantaggio proprio o di persona convivente.
Le domande che non saranno accolte saranno inserite in una lista di attesa per eventuali disponibilità future in caso di defezione e/o integrazione di lotti aggiuntivi.
Prima di procedere con l’assegnazione, il richiedente viene reso partecipe dei significati riposti dai promotori nel progetto degli orti del Villaggio 95, dei suoi obiettivi e finalità.
Al momento dell’assegnazione, l’ortista sottoscrive il “Regolamento degli Orti del Villaggio 95″ e si impegna:
•a rispettarne le norme;
•a versare la quota annuale di € 25,00, comprensiva dell’iscrizione all’Associazione Orti eMestieri e della copertura assicurativa;
•a versare la quota partecipativa, fissata in € 10,00 mensili a orto, quale contributo per leutenze e per le necessità di gestione;
•a comunicare eventuali variazioni nei dati forniti al momento della partecipazione al bando;
•se impossibilitato a proseguire la conduzione, a comunicarlo tempestivamente ai referentidel progetto Villaggio 95;
•a osservare le norme di buon vicinato e di collaborazione con gli altri ortisti di Villaggio 95;
•a coltivare personalmente o attraverso il co-conduttore indicato in modo ineccepibile l’orto,curando l’aspetto estetico e igienico;
•a rispettare lo spazio assegnato.
L’assegnazione dell’orto è nominale e non può essere trasferita a terzi; i coniugi o i familiari conviventi sono autorizzati alla coltivazione dell’orto assegnato laddove indicati come co-coltivatori.
Villaggio 95 fornisce all’assegnatario una tessera associativa che fungerà da documento di riconoscimento che deve essere tenuta in buono stato e portata sempre con sé all’orto dall’assegnatario o dal co-conduttore per essere esibita in caso di richiesta dal personale del Villaggio 95.

DURATA DELL’ASSEGNAZIONE
La durata dell’assegnazione a favore dei soggetti di cui al presente bando è stabilita ordinariamente in 12 mesi. Alla scadenza l’assegnatario potrà concordare il rinnovo.