Un unico grande progetto che parte dalla terra per arrivare alla casa. Al via la prima iniziativa del Villaggio 95: gli orti sociali, realizzati da Binario 95 in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale Orti e Mestieri, in un luogo che diventerà un’oasi della solidarietà. Situato nella zona di Casal Bertone, in Via Ignazio Pettinengo, 53, Villaggio 95 prevede la realizzazione e lo sviluppo di attività incentrate sull’accoglienza, la formazione, l’integrazione e la sostenibilità. Il terreno, di proprietà della Fondazione La Civiltà Cattolica, è concesso in comodato d’uso gratuito alla cooperativa sociale Europe Consulting Onlus, che lo gestisce.

“Villaggio 95  – ha affermato Alessandro Radicchi, presidente della Cooperativa Sociale Europe Consulting Onlus – rappresenta la meta finale di un percorso ventennale di lavoro con le persone senza dimora e ai margini della società, basato sulla certezza che i tanti “senza” non abbiano cancellato quei “con” su cui investire per recuperare una vita migliore. Per questo sogniamo il nostro Villaggio 95 come un luogo poliedrico, aperto alla comunità locale, all’accoglienza, all’arte, alla terra”.

Su una superficie di 8800 mq, 2600 mq sono destinati all’agricoltura sostenibile. Gli orti sociali vogliono essere spazi per coinvolgere persone differenti, valorizzandone i saperi, le competenze e le abilità, per dare vita ad un laboratorio informale di cittadinanza attiva, condivisione e coesione sociale.

L’assegnazione degli orti sarà regolamentata dal bando, in scadenza il 31 marzo, che attribuirà 26 lotti ad associazioni territoriali, ai cittadini, alle famiglie e alle persone senza dimora che usufruiscono dei servizi di supporto sociale del Binario 95.

“Crediamo profondamente nel progetto degli orti –  sostiene Vito Cristella, presidente dell’Associazione Orti e Mestieri APS – perché punta alla funzione sociale dell’agricoltura in aree urbanizzate, aggregando persone diverse intorno all’accudimento della terra. Gli orti sociali sono infatti innanzitutto strumenti di coesione, inclusione e recupero di benessere, in quanto mettono in contatto le persone tra di loro e con la collettività, oltre che con i concetti di cura, tempo, stagionalità, rispetto della terra e altri importanti principi che la natura ci insegna”.

Ottenere un orto del Villaggio 95 significherà quindi non solo avere un pezzo di terra da coltivare, ma anche contribuire allo sviluppo di un grande progetto innovativo per il bene della nostra città e delle persone che vi abitano.


#CHISEMINATIACCOGLIE

BANDO DI ASSEGNAZIONE ORTI SOCIALI

Per informazioni:

UFFICIO STAMPA EUROPE CONSULTING

Sito: www.villaggio95.it
E mail: [email protected]
Tel: 06.44360793 / 347.0810542