HELP CENTER: ORIENTAMENTI, AUTOCERTIFICAZIONI, KIT IGIENICI

Un cartello accoglie coloro che si rivolgono allo sportello: “per la tutela della salute di tutti, è consentito l’ingresso ad una persona per volta”. L’Help Center, lo sportello di orientamento sociale del Polo Sociale Roma Termini, in questo periodo di emergenza Covid-19 rimane aperto, continuando ad accogliere, rispettando le norme di sicurezza, le persone senza dimora che gravitano nel territorio della Stazione Termini e nei suoi dintorni per fornire informazioni e raccogliere le necessità di chi si trova in condizioni di disagio.

Orientamenti

In una città vuota e senza punti di riferimento, l’Help Center, che opera in locali di Ferrovie dello State Italiane, nel panorama dei servizi della Sala Operativa Sociale all’interno della U.O. Sistemi di Accoglienza della Direzione Accoglienza e Inclusione di Roma Capitale, fornisce alle persone senza dimora, uomini e donne, italiane e straniere, rifugiati politici o richiedenti asilo, gli orientamenti necessari per affrontare l’emergenza in città. A chi non ha un posto dove andare e non ha un tetto sulla testa, lo sportello fornisce informazioni sui servizi sociali attivi sul territorio: mense, ambulatori, centri di ascolto e di accoglienza, docce e lavanderie, distribuzione indumenti. Vengono, inoltre, messe a disposizione per chi ne avesse la necessità delle prese per la ricarica del cellulare.

Autocertificazione

Sempre più numerose, in questi giorni, le persone che riferiscono ai nostri operatori di essere stati intercettati dai controlli di polizia. Chi non ha una casa, chi, tra le persone senza dimora, non ha un’accoglienza in un centro h24, ed è costretto, dalla sua stessa condizione, a vagare per la città come fa a rispettare la regola di evitare gli spostamenti prevista dal Decreto del Presidente del Consiglio per fronteggiare l’emergenza Covid-19? Come queste persone possono restare a casa se una casa non ce l’hanno? Sicuramente, come ha ben segnalato Avvocato di strada Onlus, i senzatetto vanno incontro alla violazione dell’art 650 del codice penale.

L’Associazione Avvocato di strada lancia, infatti, un appello al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai Presidenti delle Regioni italiane e ai sindaci dei Comuni perché intervengano al più presto sulla questione, facendo cessare immediatamente l’irrogazione di sanzioni alle persone senza dimora per il solo fatto di trovarsi “fuori casa” senza motivo.

Presso l’Help Center, supportiamo chi è preso in carico dal nostro servizio nella compilazione dell’autocerficazione, fornendo loro il modello e la possibilità di indicare i riferimenti dello sportello per le verifiche da parte delle autorità competenti.

Kit igienici

Grazie alle tante donazioni arrivate in questi giorni, l’Help Center, inoltre, distribuisce kit igienici, comprendenti una mascherina, un paio di guanti ed una saponetta, alle persone in difficoltà che si rivolgono al servizio.

 

BINARIO 95: DOCCE, ACCOGLIENZA, SUPPORTO PSICOLOGICO

Le persone senza dimora vivono una condizione di esclusione e marginalità che in un momento come questo si fa ancora più evidente. Molto spesso coloro che si rivolgono ai nostri servizi non si rendono conto di quello che sta accadendo attorno a loro, nella città, nel mondo: gli stranieri hanno difficoltà a comprendere, le persone con disagi psichiatrici importanti faticano ad elaborare l’emergenza sanitaria in corso, chi vive per strada ha la necessità quotidiana di trovare un posto in cui lavarsi, mangiare e dormire e difficilmente fa caso alle norme igieniche raccomandate.

Doccia e igiene personale

In una fase così complessa al Binario 95 si forniscono risposte, informazioni e servizi. Dalle 9 alle 12, presso il centro di accoglienza di Via Marsala, 95 è regolarmente attivo il servizio doccia, rimodulato per rispondere alle normative che prevedono il rispetto delle distanze di sicurezza e l’igienizzazione continua degli ambienti.

Al servizio a bassa soglia si accede tramite prenotazione. Le persone senza dimora, in questo modo, hanno la possibilità di fare una doccia e avere un cambio di abiti.

Accoglienza

Il centro di accoglienza è aperto 24 ore su 24 per le 12 persone accolte presso il nostro dormitorio, inviate dalla Sala Operativa Sociale del Comune di Roma e dall’Help Center, e, durante il giorno, per tutti coloro i quali sono presi in carico dal nostro diurno. La giornata al Binario 95 è scandita da momenti ben precisi: la colazione, le lavatrici, l’assistenza nelle pratiche burocratiche, il segretariato sociale, le attività ludico-ricreative. Uno spazio nel quale sostare e sentirsi a casa. È necessario ricordare spesso le misure imposte in questo momento di emergenza, come l’uso di mascherine, di tenere le mani pulite e di rispettare le distanze di sicurezza.

Si cerca, inoltre, di monitorare con maggiore attenzione la situazione sanitaria dei nostri ospiti. Al piano superiore dell’edificio, è stata, infatti, predisposta, in caso di situazioni di emergenza, una stanzetta per l’isolamento di persone che dovessero presentare sintomi riconducibili al Covid-19.

Supporto psicologico

In questa situazione così delicata, i momenti di ascolto sono privilegiati: una equipe di psicologi supporta quotidianamente le persone che ospitiamo. Si cerca di ridare conforto e vicinanza a chi, senza casa e senza famiglia, sta in questi giorni vivendo momenti di particolare tensione e di paura sentendosi ancora più isolato.

 

Per maggiori informazioni: www.binario95.it